OPERA 373-HELLSING-si ringraziano wikipedia e youtube

Share:
Share

 

Hellsing (ヘルシング Herushingu?)[2] è un manga scritto e disegnato da Kōta Hirano, prodotto originariamente in Giappone dal1998 al 30 settembre 2008, data in cui la rivista che ospita HellsingYoung King OURs, ha pubblicato l’ultimo capitolo dell’opera. In Italia il manga venne originariamente pubblicato dalla Dynamic Italia nella sua collana Legend, ma dopo il cambio di staff i diritti sono passati alla Jpop che attualmente ha pubblicato tutta la serie.

Nonostante il panorama dei manga abbondi di storie e sperimentazioni non comuni, Hellsing si distingue sia per il suo taglientehumor nero che per la satira rivolta nei confronti delle diverse confessioni religiose, che nel manga assomigliano più a fanatiche organizzazioni segrete. Ogni volume è riservato ad un pubblico adulto, sia causa dei temi trattati, che delle cruente scenesplatter presenti in ogni capitolo.

In seguito del suo successo, nel 2001 lo Studio Gonzo ne ha prodotto una trasposizione animata in 13 episodi. L’animeripercorre la storia narrata nei primi volumetti, per poi distaccarsi nettamente da esso. I DVD della serie TV sono stati pubblicati anche in Italia nel 2007 da Fool Frame.

Oltre all’anime di 13 episodi, esiste anche un’altra trasposizione animata di Hellsing, una serie di OAV più fedele al fumetto, intitolata Hellsing Ultimate, conclusa il 26 dicembre 2012, prodotta inizialmente da Satelight e Madhouse e portata avanti, a tre episodi dalla fine, dagli studi di animazione Graphinica e Kelmadick. In Italia i 10 OAV sono stati pubblicati in DVD dalla francese Kazé che ha collaborato per i testi italiani con la casa editrice italiana Jpop.

 

 

Trama[modifica | modifica sorgente]

I Royal Knights of Protestant Order, ossia i “Cavalieri Reali dell’Ordine Protestante” (in riferimento ai cristiani protestanti), sono un nobile casato di Londra, conosciuto come “Hellsing”, che da generazioni lotta contro creature, della quale la maggior parte della gente ignora l’esistenza: vampirighoul e qualunque entità non umana che, generalmente, viene chiamata “mostro”.

L’Hellsing opera in gran segreto e da tempo è in realtà un’organizzazione paramilitare al servizio di Sua Maestà. Al comando c’è Integra Fairbrook Wingates Hellsing (diretta discendente del primo Lord Hellsing) che, ancora adolescente, si trova costretta a prendere il controllo dell’Ordine. Il padre Arthur, malato e ormai prossimo alla morte, ordina alla figlia, qualora dovesse sentirsi minacciata, di scendere nei sotterranei della magione, dove risiede qualcosa in grado di proteggerla.

Alla morte del padre, lo zio di Integra cerca di uccidere la nipote, infastidito dal fatto che Arthur gli abbia preferito la figlia come successore alla guida della famiglia. Integra, come suggerito dal padre, si nasconde nelle segrete della magione, dove ritrova un cadavere. Lo zio riesce comunque a trovarla e non esista a spararle. Il primo colpo la sfiora solamente, ma il sangue versato è sufficiente a risvegliare il cadavere che uccide all’istante lo zio e i suoi tirapiedi. Integra si trova così faccia a faccia conAlucard, un vampiro al servizio della famiglia Hellsing da più di un secolo, nonché asso nella manica dell’organizzazione che, per volontà stessa di Arthur, era stato rinchiuso nei sotterranei molti anni prima.

La ragazza, sebbene ancora molto giovane, diviene così il Master (Il Padrone) di Alucard. Passano dieci anni da quell’episodio e Integra ora è una donna.

Quando a Londra il numero di vampiri cresce in maniera esponenziale anche il Vaticano inizia a muoversi; invia il preteesorcista Alexander Anderson, il miglior agente dell’Iscariota (tredicesima divisione segreta della Chiesa Cattolica), a Baydrick, zona di confine tra territori cattolici e protestanti. Tuttavia, queste apparizioni di ghoul sembrano non seguire alcuna logica, è come se le regole canoniche per la creazione di non-morti siano state aggirate, sembra quasi che tutto questo sia stato orchestrato da qualcuno.

Così, fanno la loro apparizione i fantasmi di 50 anni prima, i nazisti del Millennium. Per tutto questo tempo hanno agito nell’ombra cercando di realizzare il sogno che mezzo secolo prima si era frantumato: lo sbarco in Inghilterra, la distruzione di Londra, ma soprattutto l’annientamento di Alucard e della famiglia Hellsing. Una guerra in piena regola dalla quale nessuno potrà chiamarsi fuori.

Personaggi e Organizzazioni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Hellsing.

In Hellsing esistono tre tipi di Organizzazioni:

Hellsing[modifica | modifica sorgente]

Organizzazione paramilitare di matrice religiosa il cui scopo è proteggere le terre protestanti dell’Inghilterra da ogni tipo di minaccia di natura non umana. La direzione è affidata da generazioni agli eredi naturali del primo Lord Hellsing (in riferimento aVan Helsing, l’uomo che nel 1892 a Londra sconfisse Dracula e che nel manga poi fonderà l’agenzia Hellsing). Il vampiro, a differenza di quanto accade nel romanzo di Bram Stoker, non viene ucciso, ma risparmiato. Per quasi un secolo su di lui vengono effettuati esperimenti non meglio precisati, che ne delimitano i poteri, e che lo renderanno un vampiro praticamente imbattibile e fedele ai vari Master, i suoi padroni, che nel corso degli anni si susseguiranno. La fedeltà sembra sia dovuta ad un legame di sangue che si instaura fra di lui e colui che è destinato a comandarlo; tuttavia Alucard non ha mai rivelato le motivazioni per le quali accetta di servire gli uomini. A manga concluso, si può affermare che in poco meno di 150 anni si sono susseguite tre persone al comando dell’organizzazione: il primo Lord Hellsing, seguito da Arthur, al comando di Alucard durante la seconda guerra mondiale, ed al quale succederà la figlia, Integra Fairbrook Wingates Hellsing. Con lei, nel giorno in cui morirà, l’organizzazione smetterà di avere una guida a discendenza famigliare. Le redini e gli incarichi che l’agenzia aveva passeranno sotto il controllo del Governo Britannico. Ed in attesa di quel momento prepara il nipote di Penwood in modo che sia in grado di prendere in mano la situazione.

Da sempre Hellsing è agli ordini diretti della Regina d’Inghilterra, capo della Chiesa Anglicana, mentre i rapporti con la Chiesa Cattolica si reggono sulla base di una diplomazia piuttosto debole, visto che il Vaticano brama da tempo di convertire alla fede cattolica l’Inghilterra.

Millennium[modifica | modifica sorgente]

Questo misterioso gruppo viene nominato per la prima volta nel secondo volume del manga. È il nome in codice del progetto attivo durante la seconda guerra mondiale con lo scopo di effettuare ricerche sui non-morti. È un progetto con un alto grado di segretezza la cui direzione viene affidata al Maggiore, per ordine dello stesso Führer. Il piano viene ostacolato a Varsavia nel 1944, quando l’Hellsing invia sul campo di battaglia Alucard ed un giovane Walter. Dopo la sconfitta del Terzo Reich, grazie all’aiuto del Vaticano molti gerarchi nazisti fuggono in Sud America dove anche il Millennium riprende in gran segreto le proprie ricerche. Dopo 50 anni il progetto viene ultimato: il Maggiore ha a sua disposizione il “Letzte Battalion”, l’ultimo battaglione per l’appunto, un esercito di mille SS veterane vampirizzate, ognuna delle quali vale quanto cento uomini. Saranno loro, assieme alle bombe sganciate dai dirigibili del Millennium, a devastare Londra ed a renderla una città di morte.

Iscariota Sez. XIII[modifica | modifica sorgente]

La Sez. XIII è il corrispettivo cattolico dell’organizzazione Hellsing, con una maggior sfumatura di fanatismo. È una divisione speciale, votata alla lotta contro mostri di ogni genere,eretici e infedeli. Si richiamano a Giuda Iscariota, il traditore, e sono il suo esercito, gli Apostoli della morte. Lottano per la fede cattolica, senza però sottostare alle leggi di quest’ultima. Non sono credenti, non sono Apostoli, non sono traditori, ma al tempo stesso lo sono. Consapevoli che il loro agire è un male necessario per la salvaguardia delCattolicesimo, sanno che la punizione divina cadrà anche su di loro. Nella loro presentazione ufficiale nel volume 6, se nella mano destra tengono pugnale e veleno (metafora per indicare il loro modo violento ma necessario in certi casi per difendere il Vaticano e la Chiesa cattolica), nella sinistra tengono 30 monete d’argento e una corda di paglia (metafora che richiama alla morte di Giuda, il quale pentitosi di aver tradito Gesù, getterà nel tempio le monete d’argento dopo che coloro i quali gliele avevano date si erano rifiutati di riprendersele. Schiacciato dal rimorso, Giuda s’impiccherà con un corda).

Ecco quindi, che il modo violento con cui la Sez. XIII agisce, è, se vogliamo, un tradire i precetti del Cattolicesimo, e i loro membri sono ben consci di questo. La strada da loro intrapresa non porterà ad alcuna redenzione. Tuttavia in cuor loro sono felici di aver combattuto per la fede in cui credevano ardentemente.

Punta di diamante della sezione è Padre Alexand Anderson, affiancato da Yumiko/Yumie e Heinkel Wolff. La sezione conta anche un numero imprecisato di iscarioti, che entreranno in azione durante l’assedio nazista di Londra.

A capo della divisione c’è Enrico Maxwell, agli ordini diretti del Papa.

Fonti d’ispirazione[modifica | modifica sorgente]

Hellsing si ispira liberamente alle vicende del Dracula di Bram Stoker, con frequenti richiami alla trama del romanzo soprattutto nei punti chiave del manga. Inoltre lo stesso nome di Alucard non è altro che lo specchio di Dracula: A-L-U-C-A-R-D / D-R-A-C-U-L-A. Il nome della serie è volutamente un gioco di parole: si riferisce esplicitamente al capostipite della famiglia, Van Helsing (con una l); l’uomo che sconfisse Dracula riuscendo a domarlo, ma fa riferimento anche al significato letterale della parola, ossia “Canto dell’Inferno” (hell=inferno, sing=canto), termine strettamente legato alla natura di Alucard nel momento in cui rivela tutto il suo potenziale.

Nel manga Alucard viene definito da Maxwell “Akuma, Dracul, Dracula” ossia “Diavolo, Dracul, Dracula”, in riferimento alla figura del Voivoda rumeno Vlad III di Valacchia.

Sebbene dal punto di vista etimologico Akuma e Dracul abbiano fra le altre cose, anche lo stesso significato e nella fattispecie “Diavolo” (con il quale era conosciuto il padre di Vlad III di ValacchiaVlad II Dracul), Dracula deriva invece da Draculea che significa sia “figlio del Dragone” (in quanto il padre fu investito dell’Ordine del Dragone), sia “figlio del diavolo” ed è uno dei nomi con i quali Vlad III era conosciuto. Oltre naturalmente al più noto Ţepeş, ossia “impalatore”.

Oltre al Dracula di Bram StokerHellsing trae ispirazione, per il personaggio di Rip Van Winkle, anche da una delle prime opere liriche a fare uso del LeitmotivDer Freischütz (“il Franco Cacciatore”), di Carl Maria Von Weber.

La frase pronunciata dal Maggiore: «Spegniti, spegniti, breve candela! La vita non è altro che un’ombra che cammina» è una citazione del Macbeth di Shakespeare.

La frase pronunciata dal primo Lord Hellsing (Van Helsing) alla fine del XIX secolo ad Alucard è di derivazione biblica: «Poiché ogni carne è come l’erba ed ogni gloria d’uomo è come il fiore dell’erba; l’erba si secca e il fiore cade, ma la parola del Signore rimane in eterno. E questa è la parola che vi è stata annunziata»(1 Pietro 1:24,25)

La frase «The Bird of Hermes is my name, eating my wings to make me tame» proviene da un testo alchemico del XV secolo noto come Ripley Scroll. La scritta è incisa sulla bara di Alucard.

Temi ricorrenti[modifica | modifica sorgente]

La metafora della guerra come “l’Alba alla fine del Sogno”[modifica | modifica sorgente]

Il sogno è la principale chiave di lettura di Hellsing attraverso il quale si articola la storia. Nel manga più e più volte i protagonisti pronunciano questa parola proprio perché è attraverso di esso che ognuno cercherà di realizzare i propri desideri. Da Maxwell ad Anderson, da Walter al Maggiore, nel corso della lunga notte nella quale tutte le storie si scontrano fra loro, i protagonisti riusciranno anche solo per un istante a realizzare i loro sogni. Catalizzatore degli eventi e strumento per la realizzazione del sogno è proprio laguerra. Una guerra che va ben oltre il semplice concetto di massacro fine a sé stesso, ma che anzi, grazie al ruolo cardine che le viene assegnato diventa col tempo un elemento imprescindibile e del quale nessuno potrà e vorrà fare a meno.

L’alba rappresenta invece la fine del sogno. Ed è proprio al sorgere del sole che le vicende fondamentali dei personaggi arriveranno ad un punto di svolta, indipendentemente dalla durata del sogno. Sia esso quello del Millennium, lungo mezzo secolo, sia esso lungo 500 anni come quello di Alucard.

La metafora della guerra come “Gioco di carte”[modifica | modifica sorgente]

Questa e la successiva sono due metafore minori rispetto al sogno e all’alba, ma comunque sono presenti a più riprese. Alucard viene definito dal Maggiore e da Maxwell come il Joker (Maxwell lo chiama Joker Assassino). Rappresenta non solo una carta importante a disposizione dell’Hellsing, ma proprio la carta più imprevedibile, il Jolly Joker per l’appunto. La personificazione di una carta capace di compensare e risolvere qualsiasi situazione portando inevitabilmente la vittoria dalla sua parte. Risulta quindi chiaro che per battere chi ha già di fatto la vittoria in tasca serve una strategia in grado di sfruttare a proprio vantaggio proprio ciò che altrimenti lo schiaccerebbe. E così fa il Maggiore, obbligando Integra a portare Alucard a livello Zero.

Il tema ritorna quando il Deus Ex Machina atterra, e il Maggiore dice “Call! Vedo” rilanciando così la puntata e offrendo tutto ciò che possiede e sottolinea come il destino abbia rimescolato le carte: infatti Seras non era stata contemplata all’inizio fra i piani del Maggiore, dato che la sua creazione era al di fuori dell’influenza del Millennium. Tuttavia la sua presenza diventerà fondamentale per la realizzazione del sogno del Maggiore.

Il tema del gioco ritorna con Walter, sempre per bocca del comandante nazista. Il maggiordomo, nelle condizioni attuali (cioè di uomo di 70 anni) non può nemmeno pensare di sconfiggere Alucard. Eccolo quindi non avendo sufficienti “soldi per puntare” chiederli in prestito al Millennium che permette a Walter di ringiovanire. Tuttavia l’interesse che dovrà pagare sarà la propria vita, ma se ne renderà conto solo alla fine, quando è troppo tardi.

La metafora della guerra come “Teatro”[modifica | modifica sorgente]

A sottolineare questo aspetto sono il Maggiore e Walter, la prima volta quando la battaglia sta per iniziare, con Alucard appena tornato. Nel grande palcoscenico della guerra che il Maggiore ha preparato lo si sente dire: “Tutti gli attori sono saliti sulla scena, allo spuntar dell’alba si alza il sipario sulla Valpurgis”, con riferimento alla Notte di Valpurga.

In un’altra occasione Walter, parlando con Doc afferma che tutti loro sono solo attori di uno spettacolo (la guerra), l’ultimo atto di una tragedia. Lui, come gli altri, ha cercato di interpretare al meglio il suo ruolo. Sempre Walter si fa beffa di Doc, dicendo che ogni vampiro da lui creato è imperfetto, nient’altro che “una brutta imitazione di Alucard“, pessimi attori che hanno cercato malamente di recitare come lui, affermando proprio per questo: “Se non è questa una commedia, allora che cos’è?“.

Da notare, vista la similitudine con il teatro, anche la citazione che Hirano fa del Macbeth di Shakespeare proprio quando Alucard sta per svanire: “Spegniti, spegniti, breve candela! La vita non è altro che un’ombra che cammina; un mediocre attore che si pavoneggia e si dimena sul palcoscenico per il tempo della sua parte e poi non si ode più oltre. È una favola narrata da un idiota, piena di strepito e furia e senza significato alcuno” (Macbeth: atto V, scena V)

È inevitabile non pensare a quando il Maggiore parlava di “vita e morte sono solo un inganno“, “per quanto si calpesti un’ombra, l’ombra non svanirà“, riferendosi ad Alucard.

Manga[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di Hellsing.

Attualmente in Italia sono stati pubblicati 6 volumi di Hellsing da parte di Dynit (edizione poi interrotta), 10 da Jpop e 10 in Giappone. L’uscita degli stessi è stata interrotta nel maggio 2005, mentre negli Stati Uniti l’ultimo volume pubblicato è stato il numero 7 il 28 settembre 2005. I volumi italiani sono pubblicati con le tavole orientate come nel manga originale, per cui la lettura procede in senso inverso rispetto alle normali testate occidentali. Nel primo, secondo e terzo volume della serie è apparso un crossover della storia intitolato Cross fire. Il 7 settembre 2007 l’editore Jpop ha annunciato la pubblicazione di una nuova versione del manga di Hellsing, caratterizzata da nuove traduzioni, un nuovo adattamento grafico e una sovraccoperta[3].

Il manga è stato pubblicato anche in:

Cross fire[modifica | modifica sorgente]

Cross fire racconta le avventure di due agenti gruppo Iscariota XIII, gruppo di cui fa parte anche Alexander Anderson, Heinkell e Yumiko (quest’ultima affetta da sdoppiamento della personalità che la trasforma in una sadica e spietata suora di nome Yumie). Nei tre episodi di Cross fire finora apparsi le due si scontrano con gli eretici che vogliono minare laChiesa cattolica, nei racconti Hirano non risparmia nessuno: dai musulmani integralisti ai santoni delle religioni di nuova concezione. L’autore intendeva inizialmente usare Cross fire come un lavoro a sé stante ma all’ultimo decise di inserire l’opera in Hellsing, facendo di Heinkell e Yumiko le controparti di Alucard e Victoria. Forse più in Cross fire che inHellsing stesso, Hirano Kota rivela una pesante satira alla chiesa cattolica e ai suoi metodi di conversione e di lotta all’eretico.

Hellsing: The Dawn[modifica | modifica sorgente]

Questa serie è stata pubblicata ad intervalli irregolari sulla rivista Young King OURs plus, un allegato di Young King OURs. Conta solamente di 6 capitoli e la pubblicazione viene interrotta non appena Shonen Gahosha annuncia la chiusura di YKO+. In questi 6 capitoli si narrano le vicende della spedizione in Polonia di Hellsing contro il Millennium, durante la seconda Guerra Mondiale, che progettava di creare un esercito di ghoul. Alucard e Walter sono guidati da Arthur Hellsing al cui fianco vi è Lord Island, colui che 50 anni dopo si ritroverà ad affrontare ancora una volta i nazisti.

I capitoli sono essenziali per la comprensione del manga principale, Hellsing, in quanto spiegano certi comportamenti ed introducono dei dettagli che consentono di farsi un’idea più chiara sulla trama. L’editore di YKO ha recentemente annunciato che The Dawn continuerà: nonostante Hirano stia già lavorando al nuovo manga la cui prosecuzione è stata data per certa. Non ci sono ancora date al riguardo.

La trasposizione animata, divisa in tre episodi, è presente negli ultimi 3 Dvd della versione ULTIMATE.

Anime[modifica | modifica sorgente]

Hellsing ebbe subito un notevole successo in Giappone, tant’è che si decise di realizzare subito una serie animata incentrata sulle avventure di Alucard e compagni. L’animeprodotto è composto da 13 episodi della durata di 20 minuti circa ognuno. Il doppiaggio dei personaggi è profondamente caratterizzato e ricopre un ruolo decisamente importante nell’intera opera. L’anime suscitò inizialmente scalpore, essendo divenuto di pubblica divulgazione, a causa dei contenuti forti ed anti-clericali. La storia narrata riprende i primi due volumi del manga, per poi cambiare rotta e incentrarsi sulla figura di una nemesi vampirica chiamata Incognito.

In Italia la serie è stata pubblicata in DVD sotto l’etichetta Fool Frame di EXA Cinema. L’edizione si compone di un cofanetto a forma di bara, in tono con i temi portanti della serie, contenente i 13 episodi racchiusi in 4 DVD, più un disco dedicato esclusivamente ai contenuti speciali[4].

La sigla d’apertura dell’anime è Logos Naki World (o World Without Logos) di Yasushi Ishii, mentre la sigla di chiusura è Shine dei Mr. Big.

Lista degli episodi[modifica | modifica sorgente]

Titolo In onda
Giappone Italia
1 The Undead 10 ottobre 2001 2005
2 Club M 17 ottobre 2001 2005
3 Sword Dancer 24 ottobre 2001 2005
4 Innocent as a Human 31 ottobre 2001 2005
5 Brotherhood 7 novembre 2001 2005
6 Dead Zone 14 novembre 2001 2005
7 Duel 21 novembre 2001 2005
8 Kill House 28 novembre 2001 2005
9 Red Rose Vertigo 5 dicembre 2001 2005
10 Master of Monster 12 dicembre 2001 2005
11 Trascend Force 19 dicembre 2001 2005
12 Total Destruction 9 gennaio 2002 2005
13 Hellfire 16 gennaio 2002 2005

Doppiaggio[modifica | modifica sorgente]

Personaggio Seiyū Doppiatore italiano (Serie TV) Doppiatore italiano (Serie OAV)
Organizzazione Hellsing
Alucard Jouji Nakata Roberto Pedicini Lorenzo Scattorin
Seras Victoria Fumiko Orikasa Debora Magnaghi
Integra Hellsing Yoshiko Sakakibara Cinzia de Carolis Cinzia Massironi
Walter C. Dornez Motomu Kiyokawa
Romi Paku (da giovane)
Dario Penne Riccardo Rovatti
Pip Bernadotte Hiroaki Hirata
Hiromi Igarashi (da bambino)
non presente
Sezione XIII Iscariota
Alexander Anderson Nachi Nozawa (Serie TV)
Norio Wakamoto (Serie OAV)
Mario Zucca
Enrico Maxwell Show Hayami Claudio Moneta
Heinkel Wolfe Mitsuki Saiga non presente
Yumie Takagi Yūko Kaida non presente
Millennium
Il Maggiore Nobuo Tobita non presente Raffaele Fallica
Il Dottore Hiroshi Naka non presente Gianluca Iacono
Schrödinger Ryōko Shiraishi non presente Davide Garbolino
Rip van Winkle Maaya Sakamoto non presente
Zorin Blitz Yoko Soumi non presente
Il Capitano voce assente non presente voce assente
Luke Valentine Takehito Koyasu Patrizio Prata
Jan Valentine Kazuya Nakai (Serie TV)
Wataru Takagi (Serie OAV)
Leonardo Graziano Luca Bottale
Alhambra Tubalcain Hōchu Othsuka non presente Raffaele Farina
Altri
Incognito Takumi Yamazaki Marco Balzarotti non presente

Hellsing Ultimate[modifica | modifica sorgente]

Pubblicato dal 2006 al 2012, la serie consiste in 10 episodi OAV, uno per ogni volume del manga. La trama si mantiene più fedele al manga originale, rispetto alla serie TV, sia come disegno che come storia. Nei DVD n. 8, 9 e 10 come extra si trova anche il prequel Hellsing: The Dawn, diviso in 3 episodi. Ciascun OAV ha una durata che varia tra i 40 ed i 60 minuti. In Italia sono stati distribuiti solo i primi 4 episodi ad opera della casa editrice Kaze.[5]

L’ultima tranche chiamata “final season” e composta dagli OAV 8, 9 e 10 è stata realizzata da un nuovo team composto da due studi d’animazione: Graphinica (settore CG) e Kelmadick, dopo che Satelight aveva realizzato gli OAV 1, 2, 3, e 4, e Madhouse gli OAV 5, 6 e 7.

Camei[modifica | modifica sorgente]

Il 5º OAV contiene citazioni di vari attori, personaggi e film: il primo spirito che appare in sogno ad Alucard si chiama Willis e assomiglia a Bruce Willis, questo spirito cita il grattacielo Nakatomi (dove è ambientato Trappola di cristallo), Steve BuscemiIl sesto sensoIl quinto elemento e i Razzie Award vinti da Bruce Willis per Armageddon – Giudizio finale. Un altro spirito è un cecchino che ricorda Edward Fox in Il giorno dello sciacallo, poco dopo spara a Charles De Gaulle (come nella scena del film). Compaiono ancheChristopher Walken e Tom Berenger, i quali hanno recitato in I mastini della guerra, e infine Maximilian Schell, presente in Il vecchio e il mareIl quarto protocollo e Il negoziatore.

Original Sound Tracks (O.S.T)[modifica | modifica sorgente]

Sia la serie TV che gli OAV hanno le loro rispettive colonne sonore. Solo a partire dall’oav 8 alcuni brani della serie tv composti da Yashii sono stati utilizzati in entrambe le versioni.

Serie TV[modifica | modifica sorgente]

I brani sono stati composti da Yasushi Ishii, compresa l’opening, World without logos. L’ending è stata composta dalla band Mr. Big.

O.S.T. RAID[modifica | modifica sorgente]

  1. World Without Logos(Opening)
  2. Fool Cross Over Nirvana (Grudge Prohibited)
  3. Musical Play Smiling Rebellious Flower
  4. Certain Victory Lotus Sutra Tune
  5. Services to Gods (Do on Our Own Accord)
  6. Left Foot Trapped in a Sensual Seduction
  7. Dracula’s Holy Pupil and R & R
  8. P.S. Lord Amitabha Have Mercy on Me
  9. Sea of Chaos (Creator’s Ulterior Motive)
  10. Original Sin (For Not Keeping Virginity)
  11. Bodhisattva of Cathedral
  12. Mask of the Priest and the Bell of the Chapel
  13. Act of Demon or the Work of God
  14. Pure Death
  15. Survival on the Street of Insincerity
  16. Ambiguous Drum’s Grief
  17. Requiem for the Living
  18. Non-Neurosis Tunes (Who the Hell Are You?)
  19. When You Start the War, Fight With Arrows, Spears and Swords?
  20. Shine (Ending)

O.S.T. RUINS[modifica | modifica sorgente]

  1. World’s Last Sagacious Period
  2. Hidden Leaves Harmony
  3. Sky of God Master
  4. Hatred Guy of Sinfulness
  5. Soul Rescuer
  6. I.B.C.J. Siege Rope
  7. Sever Gun Fight at the Hill of Casualties
  8. Sould Police Chapter’s Reverse Side Circumstance
  9. Primary Colored Suicide Bombing Love Song
  10. Secret Karma Serenade
  11. The Japanese Alphabet Road With Chinese Bellflower’s Sweet Smell
  12. Echoing Truth
  13. Fabricated Background
  14. Origin Reflection Rhythm Nation
  15. Midnight Assassin
  16. The World Without Logos
  17. Gyspy of Atonement
  18. Goodbye Used World
  19. From 666 to 777
  20. Hemp Smoke Stings the Eyes
  21. Aha, Springtime of Life’s Erotic Hell
  22. Unexpected Incident

Serie Ultimate[modifica | modifica sorgente]

Gradus Vita è stata scritta da Mami HamadaDer Freischütz è stato composto da Carl Maria Von Weber. Tutte le musiche sono composte da Hayato Matsuo ed eseguite dall’Orchestra Filarmonica di Varsavia.

O.S.T. black dog[modifica | modifica sorgente]

  1. Song of DEMETER
  2. TARGET INSIGHT
  3. Hakushaku Tatsu!
  4. Kuro Inu to Mukade no Koushin
  5. Sen no Kima Man no Hitomi
  6. EMIA
  7. Inu no Koku
  8. Shishuu Kaze to Chi Shibuki
  9. Badrick
  10. Inu no Kuso
  11. Shotgun Circus
  12. Makai Kyoukai Sen
  13. Hyaku Yorozu Hatsudan
  14. Cromwell
  15. Die Fledermaus
  16. SHINOBIASHI SASURIASHI
  17. Gradus vita

O.S.T. Warsaw Recording Selection (Premium Disk)[modifica | modifica sorgente]

CD presente come bonus nella limited Edition dell’OAV 5

  1. Gradus vita
  2. 黒犬とムカデの行進 (March of The Black Dog and Centepedes)
  3. Lezte Bataillon
  4. Stolzer Aristokrat
  5. Feuerkreuz
  6. E M I A
  7. 大隊兵諸君 (Gentlemen, Soldiers of The Battalion)
  8. Apocalypse now!
  9. Der Freischütz Nr. 9. Terzett

Differenze tra anime e manga[modifica | modifica sorgente]

Nella prima versione dell’anime Hellsing, oltre all’evidente cambiamento della storia (nell’anime dopo l’attacco di Jan e Luke Valentine la trama prende uno svolgimento completamente diverso, nel quale non appare il Millennium poiché al suo posto viene introdotto come nemico il vampiro Incognito), sono presenti un gran numero di differenze:

  • Nell’anime i vampiri hanno solo i canini lunghi mentre nel manga hanno delle zanne al posto dei denti.
  • Nell’anime i ghoul hanno la pelle grigia, mantengono le sembianze umane e non hanno gli occhi mentre nel manga somigliano a veri e proprio zombie: hanno la pelle scarnificata, di colore marcio, possiedono delle zanne e hanno occhi luminescenti rossi o viola.
  • Nell’anime Alucard uccide il vampiro vestito da prete all’interno di una chiesa mentre nel manga tutto avviene in una radura.
  • Nell’anime Alucard propone alla ragazza di essere trasformata in vampiro prima di spararle mentre nel manga avviene il contrario.
  • Nell’anime gli occhi di Seras restano rossi dopo la sua trasformazione, mentre nel manga lo diventano quando usa i suoi poteri e verso la fine, dopo aver bevuto il sangue di Pip.
  • Nell’anime il primo scontro con Anderson viene diviso in due battaglie, svolte in due lassi di tempo, e si conclude in maniera leggermente diversa. Inoltre lui ed Alucard non avranno altri scontri, al contrario del manga.
  • Nell’anime i fratelli Valentine, si procurano un esercito di ghoul per conto loro, e agiscono sotto il comando del vampiro Incognito, nel manga l’esercito di ghoul gli viene dato direttamente dal Millennium e i due fratelli prendono gli ordini direttamente dal Maggiore.
  • Nell’anime Seras ferma Jan, che stava per uccidere un soldato al servizio della Hellsing prima di affrontarlo con Walter, mentre tale scena non avviene nel manga.
  • Durante l’attacco dei fratelli Valentine, Seras, presa dalla sete di sangue, viene fermata da Walter mentre nel manga è Lady Integra a fermarla.
  • Nell’anime Jan viene colpito solo dai proiettili di Lady Integra e poi si dà fuoco per evitare di essere torturato, mentre nel manga tutti i membri della Tavola Rotonda gli sparano ed egli viene fatto bruciare, tramite il chip, dal Millennium per non fargli rivelare informazioni preziose.
  • Nell’anime Seras forma una sorta di legame con i soldati al servizio dell’organizzazione; nel manga, invece, Seras forma una specie di amicizia con gli Wild Gees, il gruppo di mercenari che Hellsing assolda nel terzo volume e di cui è a capo Pip Bernadotte. Dato che i mercenari non sono presenti nell’anime, sono stati sostituiti dai soldati dell’organizzazione, nel diventare compagni di Seras.
  • Sono stati introdotti alcuni episodi non presenti nel manga nei quali Alucard e Seras affrontano dei vampiri inferiori.
  • Nell’anime c’è poco sangue e molte sequenze sembrano volontariamente censurate, inversamente dal manga, che è molto più splatter e violento.
  • Nell’anime il traditore dell’organizzazione Hellsing è un membro della Tavola Rotonda (ma non si capisce chi è), che poi verrà impiccato, mentre nel manga è Walter.
  • C’è anche una notevole differenza concettuale: nell’anime un vampiro può trasformare un umano in ghoul mischiando una piccola quantità del suo sangue a quello della vittima quando la morde, mentre per trasformarlo in vampiro deve donare una maggiore quantità di sangue. Nel manga, invece, un vampiro trasforma un essere umano in ghoul quando la vittima che morde non è più vergine: un umano si trasforma in vampiro solo quando è ancora “puro”.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>